ALTE CALCIO PER L’INTEGRAZIONE VINCE ANCORA

A distanza di oltre un’anno e mezzo dalla sua realizzazione il video ALTE CALCIO PER L’INTEGRAZIONE, che ha partecipato e vinto al concorso RAZZISTI UNA BRUTTA RAZZA, si appresta a vincere un ulteriore premio.

Questa volta sarà il Comitato Veneto LND a conferire la benemerenza all’interno della ormai consueta Feste delle Premiazioni delle Società e delle Benemerenze Regionali che si terrà nel magnifico Park Hotel Villa Fiorita di Monastier di Treviso a partire dalle ore 10:30 di Sabato 30 Giugno. A ritirare il premio ci sarà il segretario della società Ezio Marchetto e lo storico dirigente Lino Vivian.

Questa la dichiarazione del presidente Ivan Chiari:

La soddisfazione più grande, al di là dei riconoscimenti e premiazioni ufficiali  è stata la possibilità, tramite il video, di veicolare a tantissime persone un messaggio che per noi di Alte Ceccato è davvero basilare. La nostra società calcistica si basa sulle idee di rispetto e di integrazione: credo quindi che con la vittoria di tutta la società sia stato premiato il lavoro quotidiano dei nostri allenatori e dei nostri dirigenti, che cercano di mettere in pratica questi principi ogni giorno, sui nostri campi d’ allenamento, ad ogni pallone calciato».

Alte Ceccato Calcio significa anche integrazione. Il 40% dei ragazzi tesserati nel nostro settore giovanile sono di origine straniera. 16 nazionalità diverse sono rappresentate dai colori giallorossi.
É nel nostro DNA cercare di mettere in pratica quella parola, molto usata ma poi poche volte concretamente sviluppata, che é INTEGRAZIONE. Noi proviamo a perseguire l’integrazione tra culture diverse dando a tutti le stesse possibilità, le stesse regole e gli stessi obiettivi, facilitati dal comune denominatore che é il calcio.
Abbiamo colto al volo la proposta della Federazione Italiana Gioco Calcio di creare un video che spieghi come noi “vediamo” questo aspetto, all’interno della nostra vita societaria.
Nel video si vedono bambini di età e provenienze diverse che costruiscono un’azione di gioco collettiva, scartando degli avversari freddi, fermi, senza anima che rappresentano le caratteristiche negative del razzismo, fino ad arrivare al gol, cioé all’abbattimento del razzismo stesso.
Un grazie particolare a Mauro e Mario, due amici delle Alte Calcio che ci hanno donato questa chicca.

Ovviamente vi riproponiamo il video …… BUONA VISIONE