1.Tu rappresenti la memoria storica del direttivo in quanto sono 30 anni che ne fai parte. Cosa ti stimola ancora a continuare in questa avventura e a spenderti sempre in prima persona in molte attività societarie.

La cosa principale che mi stimola a continuare in questa avventura è la passione per questo sport e perchè mi piace il lavoro che faccio.

2. Il ruolo del cassiere è fondamentale in un’associazione di volontariato. Gestisce le risorse economiche e deve far tornare i conti, anche quando le situazioni sono difficili. Nonostante questo le Alte Calcio ha sempre dimostrato di avere una forte solidità. Qual’è il segreto?

La solidità del Calcio Alte Ceccato e’ dovuta al nostro comportamento verso i giocatori, gli allenatori, alle varie associazioni del paese, alle varie ditte che ci danno una mano e poi perche’ stiamo attenti alle spese da sostenere.

3. Le aziende del territorio sono da sempre vicine alle Alte Calcio. In questo periodo dove tante attività hanno subito delle perdite e dove regna l’incertezza economica, riesci ancora a collaborare con le aziende amiche del calcio Alte?

Nonostante questo periodo difficile, la disponibilita’ di molte aziende, da sempre a noi vicine, non è mancata, perchè capiscono il nostro lavoro atto ad aiutare i giovani allo sport.

4. Dall’alto della tua esperienza , come vedi il futuro delle Alte Calcio?

Secondo la mia opinione alcuni fattori importanti per proseguire l’attivita’ al meglio sono:

  • nuovi giovani nel consiglio Direttivo
  • collaborazione all’interno del Consiglio Direttivo
  • collaborazione con le altre realta’ del paese.
  • attenzione alle spese che si devono sostenere.

5. Le feste natalizie sono state inevitabilmente diverse quest’anno, anche al campo da calcio. Che augurio vuoi fare al consiglio direttivo, a tutti i tesserati giallorossi, ai genitori e ai tifosi?

Faccio un augurio di un Felice anno nuovo e di BUONA SALUTE a TUTTI sperando che il 2021 sia migliore di quest’anno.