JUNIORES: UN SOLO PUNTO MA TANTE CERTEZZE

La juniores torna dalla trasferta di Castelgomberto con un solo punto ma con tante certezze: la consapevolezza di poter giocare un bel calcio, la certezza di alcuni singoli che stanno crescendo partita dopo partita e la forza di un gruppo che può togliersi ancora alcune soddisfazioni.

Eppure non era una partita semplice sia per le molte assenze che per la mancanza di mister Vignaga per motivi di lavoro. Ma il vice Sergio Ferrante si é ben comportato e ha dimostrato di avere la squadra con se.

Partita stranissima che ha visto nel primo tempo dominare le Alte che é andata vicino al gol con Radu che prende il palo. Altre due parate decisive del portiere del Castelgomberto su Dal Santo e Marchesini consegnano un 0 a 0 nel primo tempo.

I giallorossi partono lanciati nel secondo tempo con l’intenzione di far giustamente propria la partita. Ma la beffa arriva quando Festival e De Santis confezionano il più clamoroso degli autogol: retro passaggio di testa del primo che trova il secondo fuori dai pali. Il pareggio arriva subito con Brendolan che é lesto a girare in rete un angolo di Dal Santo

Le Alte continua la sua pressione guidata da un Visona’ in versione Gattuso a centrocampo. Ma ancora il portiere locale si supera. Incredibilmente le Alte rischia di perdere la partita quando l’arbitro fischia un rigore per un tocco di mano in area di Magnani. Una bella parata d’istinto di De Santis sul tiro dal dischetto da la carica ai giallorossi per gli ultimi minuti di partita

 Purtroppo il gol non arriva e il match si chiude sull’1 a 1 ma sicuramente per la juniores é stata una prestazione positiva.