NEANCHE UN PO’ DI FORTUNA

PUBBLICHIAMO L’ARTICOLO E LE BELLISSIME FOTO DAL SITO CALCIOVICENTINO.IT

Alte – Monteviale 0-1

ALTE CECCATO: Pianegonda, Lovatti, Acerbi, Jeraci, Targon, Sarr (dal 28’ s.t. Bovolini), Sartori S., Boschetti (dal 24’ s.t. Sartori M.), Fiorenza, Fattori. Allenatore: Roberto Perlotto

MONTEVIALE: Cattani, Menegon, Radosavljevic (dal 17’ s.t. Frigo), Zausa, Cantarello, Perucca, Penzo, Erba, Maiova, Rovrena (dal 14’ s.t. Carmucci), Belloni (dal 14’s.t. Porcellato). Allenatore: Lazzaron Denis

Arbitro: Giulio Fabio Cauzillo di Verona.

Rete: 93’ Maiova (M)

Cronaca e foto di Antonio Martinello

Per forza di cose il compito del cronista parte a ritroso nel raccontare quanto successo oggi ad Alte Ceccato. Corre l’ultimo dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro quando dopo una triangolazione sulla sinistra Maiova viene a trovarsi a tu per tu con il portiere e con un tiro a giro deposita la palla in rete. Grande gioia tra le file ospiti e altrettanto grande scoramento tra i padroni di casa che pensavano di chiudere sul pari la gara. La partita a dire il vero se fosse terminata sul pari non sarebbe stato uno scandalo, ma come accade in queste occasioni chi ha cercato con maggiore volontà la vittoria è stato alla fine premiato.

Le due formazioni si sono schierate in campo decise a conseguire un risultato positivo, le Alte si propongono con un 4 – 4 – 2 così come il Monteviale che schiera all’inizio la stessa formazione della domenica precedente. Iniziano le schermaglie, ma di azioni pericolose per le due difese nella prima mezz’ora non c’è traccia, i giallo rossi locali cercano di bloccare le azioni degli avanti ospiti, oggi in divisa da trasferta bianco/verde, e di sfruttare le veloci ripartenze degli avanti, ma di pericoli per Cattani non c’è traccia. Dopo la mezz’ora, il centrocampo ospite, dove Perrucca lavora una quantità industriale di palloni, prende l’iniziativa e in almeno tre occasioni Maiova, Belloni, e ancora Maiova non riescono a concludere verso la porta, per la parata di Pianegonda su Belloni, o per la errata mira di Maiova nel tiro la prima volta e per un rimpallo a botta sicura la seconda volta. L’unico pericolo per la porta di Cattani si profila quando un pallone arriva in area e il rimbalzo dello stesso costringe il numero uno ospite alla deviazione in angolo. Il direttore di gara dopo un minuto di recupero manda i giocatori negli spogliatoi per il thè.

Alla ripresa della gara tutti si aspettano che il Monteviale riprenda il discorso da dove si era interrotto nel primo tempo, invece i giallo/rossi locali cercano con maggiore convinzione la porta ospite, questo è senz’altro il momento migliore delle Alte, che in un paio di occasioni con Fiorenza cercano di arrivare alla conclusione ma l’attenta difesa di Cantarello, Zausa & soci non concede palle gol. Mister Lazzaron dal 14’ al 17’ del secondo tempo, manda in campo Carmucci e Porcellato, e il giovane Frigo mischiando un po’ le carte, e passando a tre punte. Ora con le forze fresche in campo l’asse della gara si sposta verso l’attacco ospite, e si possono assistere prima del 90’ a due grandi parate di Pianegonda la prima su colpo di testa d Cantarello, la seconda su Carmucci liberatosi in area, che tiene il risultato sullo 0 a 0, una rete annullata per fuori gioco di testa di Erba all’85’, fin che non si arriva al 93’ quado Maiova come già descritto con la sua rete fa saltare il banco.

Questa vittoria ottenuta sul filo di lana, permette alla formazione di capitan Cantarello di superare in classifica la Pedemontana, insediandosi al quarto posto in classifica, avvicinando a un solo punto il Marola e a due punti il Chiampo.

Per le Alte purtroppo questa è l’ottava giornata in cui mancano i tre punti, e la quinta sconfitta consecutiva, sebbene anche oggi sono mancati solo sessanta secondi per arrivare a fine gara con il pari.