PROVA DI FORZA DELLA PRIMA SQUADRA

E’ stata una partita molto bella, giocata a viso aperto e con dei ritmi molto alti quella disputata tra le Alte e la Provese. I giallorossi sapevano di andare ad affrontare una delle favorite per la vittoria finale ed infatti i veronesi si sono dimostrati ben attrezzati e preparati per un campionato di vertice. In questo contesto la vittoria delle Alte assume un peso ancora maggiore, anche perché é arrivata attraverso il bel gioco, il saper soffrire e la concretezza sotto porta.

Già dalle prime battute del primo tempo si capisce che sarà una bella partita: le Alte prende in mano la partita e anche grazie ad un Gambino molto ispirato si fa pericolosa dalle parti del portiere ospite. La Provese non sta a guardare e si rende pericolosa con il loro bomber Basso che va vicino al gol con un pallonetto. Ma la svolta del primo tempo avviene grazie ad una precisa punizione di Saccozza che si va infilare nell’angolino basso alla sinistra del portiere. Vantaggio meritato.

Nella ripresa la Provese trova subito il pareggio con bel colpo di testa del loro attaccante. Le Alte subisce il colpo e per un frangente stenta a riprendere la partita in mano, ma poi grazie alla verve del nuovo entrato Lovato e alla concretezza in mezzo al campo di Friday riesce a riprendere in mano la partita. Il gol della vittoria per i giallorossi é una sintesi di classe, precisione e tempi di gioco perfetti, infatti Vujcic regala un assist al bacio per il neo entrato Schenato che si inserisce alla perfezione, scarta il portiere ospite e deposita in fondo alla rete.

 

Da li alla fine le Alte controlla, anche se a cinque dal termine Pagliarulo si supera con un bell’intervento e permette ai giallorossi di stare ancora a punteggio pieno nel girone.

La squadra di De Grandi ha dimostrato di avere una rosa competitiva che, oltre a risolvere la partita con la Provese, ha anche assorbito bene la battaglia di coppa di Mercoledì scorso contro il San Pietro ed é riuscita a sopperire all’assenza importante (per infortunio) di bomber Fiorenza.